Facebook

In questa sezione troverete una collezione di articoli già pubblicati sul social di Historybit per una più comoda consultazione.

Gastone Garziera

E' con vero orgoglio che riporto la seguente notizia relativa al conferimento della laurea Honoris Causa all'amico Gastone Garziera, personaggio che ha contribuito insieme all'Ing. Perotto e a Giovanni de Sandre alla creazione, negli anni '60, di quello che è considerato il primo personal computer della storia. https://www.rainews.it/tgr/puglia/video/2019/10/pug-laurea-honoris-causa-Gastone-Garziera-Bari-9bf7727a-878f-489d-8512-ace270d779c3.html https://youtu.be/K-AbMU9cZMc  https://youtu.be/SLh66X56GKQ "Una laurea honoris causa per confermare ancora una volta che Continue Reading

Windows 95 (Chicago)

No, in questo articolo non si parlerà della famosa città americana, ma bensì di Windows 95. Chicago era per l'appunto il nome in codice assegnato alla prima versione del sistema operativo che ha incentivato la diffusione dei personal computer rendendoli più intuitivi e facili da usare. 24 anni dopo potrebbe essere difficile immaginarlo, ma l'uscita di Windows 95 è stata Continue Reading

Laserdisc

Cosa sono? Da dove vengono? Perché non hanno avuto successo? Per rispondere alla prima domanda, LaserDisc è stato il modo migliore (sebbene mai il più popolare) di collezionare i tuoi film preferiti nei primi anni novanta. Purtroppo furono poco dopo detronizzati dall'arrivo del DVD molto prima della fine del decennio. Assomigliavano a dei grossi 33 giri di vinile, ma avevano Continue Reading

Un computer che sta in una mano

Chiamare Arduino "Computer" non è del tutto corretto, Arduino è una piattaforma hardware low-cost programmabile, con cui è possibile creare circuiti "quasi" di ogni tipo per molte applicazioni, soprattutto in ambito di robotica ed automazione. Gli studenti di un istituto tecnico di Ivrea si lamentavano di non riuscire a trovare un microcontrollore potente ma economico per gestire i loro progetti Continue Reading

Una calcolatrice senza i tasti

Addiator è un calcolatore meccanico per l'addizione e la sottrazione, realizzato da Addiator Gesellschaft, di Berlino. Molte varianti furono prodotte dal 1920 al 1982. È composto da cursori in lamiera all'interno di un contenitore di metallo, gestito da uno stilo, con un innovativo meccanismo di calcolo, che fa scattare automaticamente il riporto con un semplice movimento dello stilo. Alcuni tipi Continue Reading

Polaroid Palette

Con il termine slide pensiamo subito ad una presentazione con Powerpoint, ma cosa significa veramente la parola slide? Se andiamo a scorrere il dizionario, Slide significa letteralmente: 1. diapositiva 2. lucido per lavagna luminosa 3. schermata di un programma di presentazione elettronica L'ultimo termine è sicuramente una definizione giovane per il nostro dizionario, tanto non è vero che nelle vecchie Continue Reading

La programmatrice che salvò il progetto APOLLO

Margaret Heafield Hamilton è nata a Paoli, nell'Indiana, il 17 agosto 1936. Si è diplomata nel 1954 e dall'Earlham College, con una laurea in matematica, nel 1958. Ha lavorato alla NASA come responsabile dello sviluppo del software di punta per il programma spaziale Apollo. Nell'estate del 1968 a Cambridge, nel Massachusetts, la trentaduenne Hamilton iniziò a scrivere software al MIT Continue Reading

La fotocamera digitale

E' con estrema semplicità e naturalezza, che utilizzando il nostro smartphone facciamo delle ottime fotografie, quando e come vogliamo, ed in qualsiasi posto ci troviamo. Ma tanti di noi ricorderanno, che fare delle fotografie non molti anni fa era molto diverso, e la tecnologia digitale certamente non era stata ancora inventata. E' Steven Sasson dipendente della Eastman Kodak che nel Continue Reading

Il compleanno di Internet

30 anni fa, precisamente il 29 ottobre 1969, il mondo stava cambiando per sempre. Erano le 10:30 di mattino, un programmatore studente dell'UCLA di nome Charley Kline ha inviato la lettera “L” e la lettera “O” elettronicamente a più di 560 chilometri a un computer del Stanford Research Institute a Menlo Park, in California. Le lettere stavano per “LOGIN” ma Continue Reading

63 anni fa nasceva l’hard disk

Mentre i nuovi computer si rivolgono sempre più ai Solid State Disks (SSD - Dischi allo stato solido) per l'archiviazione dei dati, gli HDD tradizionali rimangono i campioni dell'archiviazione dei dati a basso costo e ad alta capacità. Fu la IBM a creare il primo computer commerciale basato su disco rigido e lo ha chiamato RAMAC - abbreviazione di "Random Continue Reading

Quella misteriosa scatola collegata al TV

Erano gli anni 70' quando entrano nelle nostre case i primi videogiochi. I computer erano ancora una chimera e pochi possedevano un TV a colori. Il primo gioco in assoluto ad essere commercializzato su larga scala fu il Pong della Atari.. Un gioco semplice, bianco e nero, che utilizza due paddle governati da due manopole e una palla. Sebbene non Continue Reading

ENIAC: Il primo computer elettronico

Nel 1943 venne firmato, in gran segreto, il contratto per la costruzione del primo computer elettronico, l'ENIAC. La progettazione e la costruzione dell'ENIAC sono state finanziate dall'Esercito degli Stati Uniti per il calcolo balistico. Il costo totale è stato di circa $ 487.000, equivalenti a $ 7.051.000 nel 2019. Il lavoro sul computer è iniziato in segreto alla Moore School Continue Reading

La nonna delle calcolatrici: La Pascaline

Il calcolatore di Pascal (noto anche come macchina aritmetica o Pascaline) è un calcolatore meccanico inventato da Blaise Pascal all'inizio del XVII secolo. Pascal fu invogliato a sviluppare una calcolatrice osservando i laboriosi calcoli aritmetici richiesti dal lavoro di suo padre come supervisore delle tasse a Rouen. Ha progettato questa semplice macchina per aggiungere e sottrarre direttamente due numeri e Continue Reading

Chiavetta USB

Immaginate la vostra chiavetta USB da 4 Gb che vi portate comodamente in tasca o inserita nel mazzo delle vostre chiavi di casa. Bene, ora pensate alla stessa mole di dati archiviati negli anni '50! L'immagine in bianco e nero illustra il centro di Archiviazione di schede di registrazione IBM presso il centro di documentazione federale di Alexandria, Virginia, nel Continue Reading

Perché i computer utilizzano i numeri binari?

Sappiamo tutti quali numeri decimali sono: 1, 2, 3, 4, 5, ecc. Tuttavia, esistono molti altri sistemi numerici, come numeri esadecimali (ad esempio: 3F2B) o numeri binari ( ad esempio: 10101011), che può sembrare criptico e privo di significato. Questi numeri esadecimali o binari possono essere facilmente convertiti in numeri decimali noti. Quindi, perché esistono questi altri sistemi e perché Continue Reading

La prima registrazione musicale informatica

Era il 1951 e i tecnici della BBC nel corso di un incontro all'Università di Manchester provvidero a registrare due brani musicali. Non erano due brani qualsiasi, era musica generata da un sistema informatico, e quelle registrazioni sono le prime ad aver salvato per i posteri una composizione musicale informatizzata. Incluso nel set di istruzioni di Ferranti Mark 1 c'era Continue Reading

Le generazioni nei computer

La storia dei computer è caratterizzato da diverse classificazioni tecniche divise sistematicamente in 5 generazioni. Ciascuna delle cinque generazioni di computer è caratterizzata da un importante sviluppo tecnologico che ha cambiato radicalmente il modo in cui i computer operano. Gli sviluppi più importanti dagli anni '40 ad oggi hanno portato a dispositivi informatici sempre più piccoli, più economici, più potenti e Continue Reading

La chiocciola

La chiocciola, nota anche come "a" commerciale o "chiocciolina", è un logogramma adoperato soprattutto in informatica. È conosciuta in inglese col nome di "at". Graficamente si presenta come una piccola "a" con attorno un ricciolo: da ciò deriva la curiosa somiglianza con il simpatico mollusco, di cui riproduce il guscio, e i nomignoli che essa possiede. Già in uso nel Continue Reading

Storia di una mela

La mela morsicata del noto produttore di computer Apple Inc., è uno dei marchi più importanti e riconoscibili del mondo. Questo logo è stato utilizzato e modificato nel suo mandato in oltre 3 decadi. Ci sono state molte voci e speculazioni sul nuovo logo. Alcune persone pensano che il passaggio al design delle mele sia stato reso più appropriato per Continue Reading

Ada Lovelace

Il primo programmatore della storia era una donna.  Si chiamava Ada Lovelace ed era la figlia del famoso poeta inglese Lord Byron, e al contrario del padre decise di intraprendere degli studi scientifici. Nasce con il cognome Byron nel 1815 ed è stata sempre molto curiosa e in grado di capire velocemente i fatti e le situazioni che si trovava Continue Reading

Una curiosità sulle tastiere numeriche

Vi siete mai accorti della sottilissima differenza delle tastiere numeriche di un telefono rispetto ad una tastiera numerica del computer o di una calcolatrice? Noi li usiamo con naturale dimestichezza, tuttavia le due tastiere risultano invertite. Una calcolatrice ha i pulsanti 7-8-9 nella parte superiore mentre un telefono utilizza il formato 1-2-3. Non c'è alcun motivo logico per cui i Continue Reading

L’ELEA 9003

Pochi sanno che l'Italia detiene il primato di avere concepito uno dei primi elaboratori elettronici degli anni '50, interamente costruito con i primi componenti allo stato solido: all'epoca i neonati transistors. Secondo solo alla famosa Calcolatrice Pisana, un altro progetto orgogliosamente italiano, ma mai commercializzato, ed usata allo solo scopo scientifico e sperimentale. L'ELEA 9003 è stato disegnato da Ettore Continue Reading

Un artefatto misterioso: Il meccanismo di Antikithera

Nel 1900 presso Antikithera, una piccola isola che si trova fra la Grecia e l'isola di Creta, venne ritrovato, da un pescatore di spugne, il relitto di una nave greca. Dalle immersioni che ne seguirono si riportarono alla luce reperti di notevole valore tra cui uno strano manufatto apparentemente di pietra. Il 17 maggio 1902 l'archeologo Spyridon Stais, esaminando i Continue Reading

L’Abaco

Questo interessante strumento, considerato la prima macchina da calcolo della storia, pare abbia incontrato il favore di molti popoli così da essere via via modificato a seconda delle esigenze di ogni singola cultura. Non si sa quale popolo abbia inventato questa semplice ma efficace macchina calcolatrice, forse i babilonesi, ma diverse interpretazioni dell'Abaco le troviamo anche presso i Maya, gli Continue Reading

Hardware & Software

Molti di voi avranno visto in un film western la scritta Hardware sopra a un negozio di ferramenta e chincaglieria, ma oggi nell’immaginario collettivo la parola Hardware viene associata a ben altro. Tutti hanno sentito parlare di hardware e software per computer: l'hardware è il materiale su cui eseguiamo i programmi, in parole povere è il computer stesso, o meglio Continue Reading

L’importanza della preservazione

Ho scovato quasi per caso, in internet, una ricerca di Silvio Hénin e Luca Cerrun, che spiega l'importanza della preservazione e dello studio degli oggetti artificiali creati dall’uomo, nella fattispecie computer e macchine per il calcolo. "Si dice spesso che la tecnologia disumanizza. Non sono d'accordo, per la semplice ragione che l'uomo è naturalmente tecnologico: ovvero concepisce degli strumenti che Continue Reading

Herman Hollerith

Herman Hollerith è il padre della moderna elaborazione dei dati. La sua invenzione della macchina per schede perforate segnò l'inizio dell'era dell'elaborazione automatica dei dati. Mentre le carte perforate erano state precedentemente utilizzate per controllare i telai (vedi telai Jacquard), Hollerith ora le usava per memorizzare i dati. Figlio di immigrati tedeschi, Herman Hollerith è nato il 29 febbraio 1860 Continue Reading

Scuola Radio Elettra

Nell’immaginario di molti italiani la Scuola Radio Elettra occupa un posto di rilievo. Dal 1951, anno della sua fondazione a Torino, fino alla prima metà degli anni ’90 tale scuola ha formato a distanza oltre un milione e mezzo di tecnici in Italia e all’estero. E’ certo però che si è trattato di un fenomeno significativo che ha accompagnato la Continue Reading

L’avventura Italiana nel campo del calcolo automatico

L'Italia ha sempre avuto un ruolo importante per lo studio e lo sviluppo dei meccanismi di calcolo fino alla più sofisticata tecnica di miniaturizzazione concepita da un nostro connazionale con i primi circuiti microprocessore. Un primato importante di un paese che spesso si autocommisera lasciando i meriti a chi riesce ad imporsi con maggior tenacia e che spesso ha acquisito Continue Reading

Grace Murray Hopper

Grace Brewster Murray Hopper (nata Murray, 9 dicembre 1906 - 1 gennaio 1992) era uno scienziato informatico americano e un contrammiraglio della Marina degli Stati Uniti. Uno dei primi programmatori del computer Harvard Mark I, è stata una pioniera della programmazione di computer che ha inventato uno dei primi strumenti relativi al compilatore. Ha reso popolare l'idea di linguaggi di Continue Reading

Quando Olivetti inventò il Personal Computer

Gastone Garziera è entrato alla Olivetti a 19 anni e ci è rimasto tutta una vita. Con Giovanni De Sandre è il protagonista di un documentario che è andato in onda su History Channel, dedicato alla Programma 101, il primo personal computer del mondo. Detta anche “Perottina” dal nome del suo progettista, Pier Giorgio Perotto, scomparso nel 2002, fu l’inizio Continue Reading

La legge di Moore

Da quando, nel 1971, Federico Faggin creò il microprocessore Intel 4004 a 4 bit basato su un circuito integrato con circa 2000 transistor, la tecnologia dei microprocessori si è evoluta seguendo la legge di Moore, enunciata nel 1965 da Gordon Moore, fondatore di Intel. Secondo questa legge il numero di transistor, vale a dire l'elemento principale che compone i processori Continue Reading

Facebook

Historybit viene diffuso tramite Facebook. Ma quanti sanno realmente come è nato questo social così diffuso in rete? Tutto inizia nell'ottobre 2003: TheFacebook verrà lanciato solo l'anno successivo, ma il primo progetto di Mark Zuckerberg nasce in quell'anno. Il servizio si chiamava "Facemash". Mark Zuckerberg, reduce da un appuntamento andato a male, si siede davanti al computer e guardando l'annuario Continue Reading

Mercatino di Marzaglia

Volete passare un fine settimana diverso dal solito? Recatevi questo sabato nella periferia di Modena per visitare il famoso mercatino dell’usato tecnologico di Marzaglia. E’ un mercatino all’aperto interamente dedicato al materiale retro elettronico. Riconoscerete parecchi oggetti che vi ricordano sicuramente la vostra gioventù: Vecchi videogiochi, computer, radio, dischi e tanto altro ancora. Era il 1987 quando in Sezione nacque Continue Reading

C’era una volta una penna per scrivere sul monitor del computer: La penna ottica

La penna ottica è un dispositivo, inventato dal MIT (Massachusetts Institute of Technology) nel 1952, che collegato ad un computer individua il passaggio del pennello elettronico che disegna l'immagine su uno schermo CRT. Quando il foto-resistore inserito nella penna ottica viene colpito dal pennello elettronico, il computer riceve un segnale e può stabilire le coordinate del punto che viene disegnato Continue Reading

IBM Exhibit

Era il 1984 e a Milano dietro al Castello visconteo compare nel parco una curiosa costruzione. Era la mostra itinerante della IBM EXHIBIT, una costruzione avveniristica ideata da Renzo Piano, dove era possibile vedere in anteprima tutte le innovazioni nel campo dell'informatica. Un angolo di fantascienza immerso nel verde del parco. l’Exhibit Tour, la mostra itinerante che doveva “far conoscere Continue Reading

L’Occhio Magico

Forse i meno giovani non si ricorderanno o non avranno mai visto questo curioso oggetto che adornava i vecchi radioricevitori a valvole. Un oggetto che poco aveva a che fare con i vecchi computer, ma che aveva un fascino particolare, quasi magico. Un qualcosa di palpitante all'interno di quelle vecchie e crepitanti radio degli anni passati. Un mondo dimenticato quello Continue Reading

Un computer “fuori dal mondo”

L'uomo ha conquistato la Luna, 356mila chilometri di andata e altrettanti di ritorno nello spazio utilizzando un computer con una potenza di calcolo infinitamente inferiore a quella di uno smartphone. È difficile apprezzare le sfide tecniche implicate nel mettere un uomo sulla luna, ma la tecnologia informatica degli anni '60 ha svolto un ruolo fondamentale. Ancora oggi i computer che Continue Reading

Le emoticon

Nell'uso quoti diano della messaggistica, sia sugli smartphone, sia sulle email, per trasmettere una nostra emozione o uno stato d'animo, utilizziamo sovente le emoticon, meglio nota con il nome di "faccina" o "smiley". L'uso della faccina può essere disapprovato nelle comunicazioni professionali, tuttavia è diventato una parte essenziale del lessico di Internet. Ma come sono nate queste curiose faccine che Continue Reading

Quando i televisori erano “meccanici”

Sui nostri computer come sui nostri dispositivi mobili l'evoluzione degli schermi piatti hanno portato ad un'innalzamento della qualità dell'immagine e nello stesso tempo hanno contribuito a rendere più facile la trasportabilità favoriti da una riduzione notevole del peso e delle dimensioni. Tutti ricorderanno che non troppo tempo fa i monitor dei computer utilizzavano ancora una tecnologia a tubo catodico, molto Continue Reading

Il Videotel

Il Videotel deriva dal servizio Minitel francese. E' stato un servizio telematico di videotex nato appunto in Francia nel 1981 e operativo sino al 2012. Era accessibile attraverso la linea telefonica POTS, simile ai servizi Videotel in Italia o a Prestel nel Regno Unito. Ma di cosa si trattava? Del primo esempio di rete per il trasferimento di informazioni, soprattutto Continue Reading

Vado a comprarmi un computer!

Negli anni '50 non era una cosa così semplice, in particolare modo la consegna risultava un tantino difficoltosa. Le immagini che seguono parlano da sole! Questa ricerca è scaturita da un piacevole colloquio con Mario Galli del gruppo "Sei di San Vittore Olona se ...", che mi segue con vivo interesse, e qui voglio ringraziare pubblicamente, per il piacevole spunto Continue Reading

I “Centri Meccanografici”

I primi centri meccanografici si sviluppano intorno agli anni ’60 e sono composti da diverse macchine meccanografiche collegate tra loro con diverse funzionalità ed estese per uno o più saloni. Il cuore del centro meccanografico è un calcolatore solitamente a valvole capace di eseguire moltiplicazioni e divisioni. Questa macchina può essere considerata come una CPU di un computer moderno. E Continue Reading

La linea di comando

La linea di comando è la modalità di interazione tra utente e computer che avviene inviando comandi scritti con la tastiera e ricevendo dal computer risposte alle elaborazioni tramite un testo scritto. L’origine di questo tipo di approccio deriva dal funzionamento dei primi computer, con i quali di poteva interagire solo attraverso il testo e alcune istruzioni specifiche. Oggi la Continue Reading

Joseph-Marie Jacquard

Cosa c'entra un modesto tessitore lionese con la storia dell'informatica? Joseph Marie Charles (7 luglio 1752 - 7 agosto 1834) era un tessitore e mercante francese. Ha svolto un ruolo importante nello sviluppo del primo telaio programmabile (il "telaio Jacquard"), che a sua volta ha svolto un ruolo importante nello sviluppo di altre macchine programmabili, come appunto i computer. Nel Continue Reading

I nonni delle chiavette USB

Torniamo indietro di non molti anni quando era un lusso per pochi poter archiviare i dati su di un Hard Disk! Stiamo parlando deli anni '70, i dischi di allora, se erano rimovibili, si chiamavano "padelloni" e, se erano fissi, erano macchinosi, pesavano molti svariati chili ed erano molto rumorosi. Per il loro funzionamento necessitavano di locali climatizzati. Erano molto Continue Reading

BUG & SPAM

Sembrano due parolacce, ma chi "mastica" un poco di informatica capisce bene cosa sono! Il termine inglese BUG, identifica in informatica un errore nella scrittura del codice sorgente di un programma software. In certi casi, i bug in un programma possono essere particolarmente gravi, fino al punto di rendere vulnerabile ad attacchi informatici anche il computer che ospita il software. Continue Reading

Google negli anni ’60

Come si userebbe Google su un computer degli anni '60? Google a quell'epoca non esisteva ancora, tanto meno internet. Ma immaginiamo, con la fantasia, di utilizzare quella tecnologia per accedere al famoso motore di internet. I monitor ancora non esistevano, quindi non si parla di interfaccia grafica a colori, ma l'unico metodo che avremmo avuto a disposizione per introdurre i Continue Reading

Plugboard

Un plugboard, o pannello di controllo, è una serie di prese in cui è possibile inserire patch cord (cavi di raccordo) per completare un circuito elettrico. I pannelli di controllo sono stati utilizzati per dirigere il funzionamento di alcune apparecchiature di registrazione dell'unità nei primi computer. Le Plugboard sono state introdotte nel 1906 da Herman Hollerith. Erano pannelli di controllo Continue Reading

La collezione si fa bella!

Sempre più spesso la mia collezione è visitata da persone che nutrono un vivo interesse per l'argomento. Per tale motivo il materiale è stato sottoposto ad una pulizia meticolosa ed a un ordine sistematico. La mia collezione non vuol essere un ammasso di vecchi computer sistemati alla belle e meglio su interminabili scaffali, ma vuole essere una collezione che vuole Continue Reading

Commodore SX-64

Finalmente nella mia collezione spicca il mitico portatile di casa Commodore, o per essere più precisi il "trasportabile". Il Commodore SX-64, noto anche come Executive 64, è una versione portatile del famoso Commodore 64 e detiene la distinzione di essere il primo computer portatile a colori. L'SX-64 è dotato di un monitor a colori da 5 pollici e un'unità disco Continue Reading

L’Imparziale

Tempo fa mi fu regalato un oggetto assai curioso che veniva installato a fianco all'orologio timbratore. Ha poco a che fare con i computer, ma è sempre un oggetto che suscita un certo interesse. L'imparziale è un marchingegno presente all'uscita di alcune fabbriche. E' una scatola nera munita di una luce e di una suoneria. Ogni operaio, al momento dell'uscita Continue Reading

Accoppiatore acustico

Negli anni '60 sicuramente non esisteva internet, e per collegarsi ad un computer remoto si utilizzava un aggeggio curioso: L'Accoppiatore Acustico. Praticamente si può considerare il nonno dei modem odierni, una scatola collegata al computer (di solito in seriale RS-232) dotata di 2 alloggiamenti dove si "infilava" la cornetta telefonica. La trasmissione dei dati avveniva accoppiando acusticamente il computer con Continue Reading

Quando 1+1 fa 10

Noi siamo abituati alla numerazione a base 10, o meglio utilizzando i numeri da 0 a 9, ci è difficile pensare che l'elaboratore elettronico usi un sistema basato su due sole unità: Il codice binario 0 o 1, acceso o spento. Un segnale elettrico può assumere solo due stadi, zero in mancanza di elettricità oppure 1 in presenza di elettricità. Continue Reading

Quando l’Italia produceva i Computer!

Ebbene si, l'Italia non era il fanalino di coda per quanto riguarda lo sviluppo informatico, anzi moltissime innovazioni esistono proprio grazie al genio Italiano! Se oggi abbiamo dei computer così sofisticati, dobbiamo proprio ringraziare un italiano di Vicenza: Federico Faggin, o meglio l'inventore del microprocessore. Un'italiano esportato in America. Fu capo progetto dell'Intel 4004, il primo microprocessore al mondo, e Continue Reading

Più bianco non si può!

Avete presente un computer o banalmente una plastica bianca che con il tempo prende una dominanza gialla? E' molto comune osservare il case di un computer lasciato al sole, magari vicino ad una finestra, che piano piano nel tempo diventa giallo. Questo processo si può invertire semplicemente con l'utilizzo di un decolorante per capelli soluzione al 40%. E' sufficiente pennellarlo Continue Reading

La Teletype

E' nato prima l'uovo o la gallina? La stessa cosa si potrebbe dire per il primo programma. Come facevano a scrivere i primi programmi se non esisteva nessun programma, tantomeno un editor per poter scrivere appunto il codice di un software? I primi programmi vennero scritti con delle macchine che poco avevano a che fare con l'informatica: Le telescriventi. Per Continue Reading

Sinclair Micromatic

Tra la fine degli anni sessanta e gli anni settanta del XX secolo Clive Sinclair, prima di commercializzare i primi personal computer (i mitici ZX80 e ZX81 e successivamente lo ZX SPECTRUM), progettò e mise in commercio diversi dispositivi elettronici come calcolatrici ed apparecchi radio con la sua società Sinclair Radionics, fondata nel 1961. Tra gli apparecchi radio spicca, come Continue Reading

Historybit “La Mostra”

Correva l'anno 2015 ed in concomitanza della manifestazione Formaggiore si teneva nei gg. 9-10 Maggio la Mostra voluta dal Comune di Cerro Maggiore "Historybit". Una mostra che ha voluto far conoscere ai visitatori della manifestazione il fantastico mondo dei retro-computer. In quella occasione ho esposto la collezione, sia di macchine da calcolo che di elaboratori elettronici. La mostra ha avuto Continue Reading

La calcolatrice Commodore

La calcolatrice Commodore 776M, noto anche come CBM 776M, era un calcolatore prodotto dalla Commodore Business Machines (CBM) Inc, nel 1975 nel Regno Unito. Commodore ha fatto un certo numero di calcolatori dall'aspetto simile a quei tempi, e il manuale era lo stesso per 770D, 774D, 776D, 776M, GL976MR e GL 979R. Il 776M e il 976M avevano memoria, mentre Continue Reading

CBM Time

La Commodore non ha iniziato la propria attività con i computer, ma bensì con le macchine da scrivere e successivamente con le calcolatrici, ma pochi sanno che la Commodore ha fatto pure alcuni orologi digitali avveniristici. Certamente la tecnologia non era ancora pronta per un orologio sullo stile del Watch della Apple, un orologio che ha poco in comune con Continue Reading

Dove comprare un computer?

Risposta semplice dirai: vai al negozio e paghi!, vero solo in parte, al giorno d'oggi ci sono vari luoghi dove si può comprare un computer: Nei negozi tradizionali; Nei negozi online. Insomma comprare un computer è diventato una cosa semplice quanto comprare un elettrodomestico! Si, è anche vero che un computer va scelto in base alle reali necessità, anche se Continue Reading

The Fate of Atari

Il 4 marzo ho comprato il DVD "8 bit generations - Commodore Wars", un DVD che racconta la storia di Jack Tramiel il fondatore della Commodore, ma subito mi accorsi che questo stupendo DVD aveva un fratellino che raccontava invece la storia della Atari. Un azienda che si è fatta strada nel settore videoludico lanciando il primo videogioco da bar Continue Reading

Museo RAI di Torino

Torino è certamente famosa per i musei. Spiccano tra questi il museo egizio, uno dei più importanti d'europa e il museo del cinema, ospitato nella Mole Antonelliana. Ma pochi sanno che a pochi passi da questo museo c'è un piccolo, ma interessante museo dove è possibile ripercorrere la storia della radio e della televisione. Qua è possibile vedere il famoso Continue Reading

Un ricordo dell’infanzia

Nei lontani anni '60 mi fu regalato un computer giocattolo. A quel tempo era una cosa straordinaria e nell'immaginario di un bambino era un qualcosa di fantascientifico. Nella scatola, che raffigurava la riproduzione di una Olivetti programma 101, vi erano delle schede perforate ed un marchingenio con tre tasti ed una vistosa spia con la dicitura "Risposta Esatta". Era sufficiente Continue Reading

The World Premiere of the Amiga

Tutti avete presente il Keynote che usa Apple per il lancio dei nuovi prodotti? E' sicuramente uno spettacolo! Tutti aspettano con ansia ciò che la casa di Cupertino ha da annunciare al mondo, e lo fanno veramente con classe. Si, anche la Microsoft lancia i suoi prodotti con spettacolari presentazioni, ma alla Apple ci mettono un pizzico di magia. Ma Continue Reading

Tecnologie scomparse

Oggi siamo abituati alle memorie USB, ai dischi SSD (Allo stato solido), ai DVD o CD-RW, ma un tempo non troppo lontano le tecnologie utilizzate erano tutt'altro che pratiche e trasportabili con facilità. Allora si usavano le memorie a tamburo magnetico, i nastri magnetici di grande formato, insomma sembrava di essere ai tempi di Jules Verne, dove la tecnologia era Continue Reading

I primi pezzi di ricambio

Era il 1953 quando venne commercializzato l'IBM 650, uno dei primi computer al mondo ad essere prodotto in serie. Le previsioni di mercato originali per il 650 prevedevano che sarebbero state vendute o installate solo 50 macchine. Ma verso la metà del 1955, ne esistevano già più di 75 installati e operativi, e la società prevedeva di consegnare "più di Continue Reading

Un ritrovamento speciale

Mi sono impossessato di alcune parti di computer abbastanza interessanti. Sono 9 schede logiche appartenenti ad un computer degli anni 60: Un UNIVAC 490. Era un derivato commerciale di un computer Univac Federal Systems sviluppato per la Marina degli Stati Uniti. Dalle statistiche risultano prodotte solo 47 macchine (i numeri di serie vanno da 101 a 147). Sei sono stati Continue Reading

Il Genlock

Tutti i possessori di computer Amiga avranno sentito parlare di questo strano optional; il genlock. Chi, appassionato di Home Video e di riprese televisive, prima o poi ha espresso il desiderio di creare dei titoli in sovrimpressione alle sue produzioni video. Questa scheda, o scatola esterna, si installava sul computer e permetteva, con pochi gesti, di "bucare" un colore della Continue Reading

Le acceleratrici

No, non erano delle signorine a cui piaceva la velocità ! 😀😀😀 Verso la fine degli anni '80 con l'uscita della linea Commodore Amiga 2000, gli sviluppi dell'hardware erano molto veloci e repentini. E' appunto sull'Amiga 2000 che vediamo nascere questa prima scheda acceleratrice; la Commodore A2620. Era una scheda che implementava un nuovo processore, il Motorola 68020, più veloce, sostituendosi Continue Reading

Commodore Bridgeboard

Una curiosa scheda in voga negli anni '80 all'interno dei computer Amiga della Commodore, la "Bridgeboard". L'amiga era un computer che nasceva prevalentemente per la grafica e il video. Era un computer straordinario, dalle caratteristiche rivoluzionarie all'epoca, tuttavia non era compatibile con il mondo MS-DOS o Windows. Per sopperire a questa mancanza la Commodore inventa una scheda rivoluzionaria, la "Bridgeboard Continue Reading

Douglas Engelbart (1925-2013)

Questo nome risulterà sconosciuto a parecchie persone, ma ha dato un'importante contributo allo sviluppo del computer. E' l'inventore del mouse, quel curioso aggeggio che destò stupore e nello stesso tempo curiosità. L'idea di Engelbart era quella di migliorare il modo di lavorare delle persone. Oggi, ci è del tutto naturale usare ipertesti, wordprocessor, il desktop con le sue finestre, ecc., Continue Reading

Gradita visita all’associazione pavese di retrocomputing “ComPVter”

Ieri sono stato a trovare due graditi amici, Dino Baldi e Roberto Viola, nella loro splendida associazione di retrocomputing a Cura Carpignano (PV) in località Prado, via del Commercio, 13 in una palazzina di uffici, di circa 400mq, disposti su due piani. L’associazione comPVter è costituita da un gruppo di appassionati di informatica, tecnologia e retro-computing. Il gruppo nasce ad Continue Reading

Quando i supporti di memoria erano di carta.

Le schede perforate rappresentano, in assoluto, uno dei primi supporti di memorizzazione di massa e furono usate fino ai tardi anni '70. La scheda perforata era un cartoncino avente forma rettangolare, la grandezza era quella di una banconota da un dollaro, diviso in 12 righe e 80 colonne. Pensate che ogni scheda poteva memorizzare la bellezza di 0.08 Kilobyte. Ogni Continue Reading

Orgoglio Italiano

Noi italiani siamo un popolo creativo, ed uno dei tanti campi in cui l’Italia si è distinta nei secoli è quello delle invenzioni: tante delle idee più geniali e rivoluzionarie di sempre sono state partorite da menti italiane. Le invenzioni dei nostri compatrioti in diverse occasioni hanno cambiato il mondo, e hanno oggi un ruolo di primo piano nella nostra Continue Reading

Il Datassette della Commodore

Oggi per salvare i nostri files utilizziamo prevalentemente le chiavette USB oppure i dischi esterni. Ma se pensiamo un'attimo a non tanto tempo fa, avremmo risposto che per salvare i nostri dati avremmo usato un dischetto oppure uno ZIP. Ok, ma scaviamo ancora di più nel nostro passato, magari quando per la prima volta ci siamo portati a casa il Continue Reading

8-Bit Generation – The Commodore Wars

Molti di noi, nella nostra infanzia, abbiamo avuto un Commodore 64 o un VIC-20. Allora ci sembrò di portare a casa un pezzo di fantascienza. Jack Tramiel ha inventato la Commodore negli anni '70 ed ha immaginato il computer per le masse e non solo per pochi. Accellerando la rivoluzione della tecnologia del personal computer e combattendo giganti come Apple Continue Reading

CDTV

Ecco un'altra parola strana "CDTV", abbreviazione di "Commodore Dynamic Total Vision", un prodotto della Commodore. E' stato presentato nel 1990 all'International Summer Consumer Electronics Show di Chicago, Illinois, Stati Uniti come un computer avveniristico! Il Commodore CDTV detiene un primato: è il primo computer della storia commercializzato con di serie un lettore di CD-ROM. Era un computer per contenuti multimediali Continue Reading

L’evoluzione della macchina da calcolo

E' un storia incominciata tanti anni fa, addirittura prima di Cristo. E' in quell'epoca che è nata l'esigenza di fare dei calcoli con l'aiuto di una macchina. Naturalmente non c'erano le calcolatrici ed i computer, ma è l'abaco la prima testimonianza di questo fabbisogno. Dobbiamo poi attendere il 1600 per vedere la prima rudimentale macchina da calcolo meccanica; la Pascalina, Continue Reading

Le pubblicità dell’epoca erano uno spettacolo!

Star Trek ultima frontiera

La fortunata serie televisiva degli anni '60 ha anticipato non poco il nostro futuro. Ora usiamo quotidianamente degli oggetti che nella saga di Gene Roddenberry (l'ideatore di Star Trek) erano stati immaginati, o forse sono stati questi oggetti che nell'immaginario di qualche tecnico sono stati poi introdotti nella nostra realtà. Già negli episodi degli anni '60 erano d'uso gli schermi Continue Reading

RAMAC

No, non è una parolaccia, ma è la sigla che identifica il primo computer IBM dotato di un Hard Disk da 5 Mb. IBM ha pubblicizzato il sistema, nel 1956, come in grado di memorizzare l'equivalente di 64.000 schede perforate. Pesava più di una tonnellata ed era grosso come un'armadio a tre ante. Aveva cinquanta dischi da 24 pollici (610 Continue Reading

1985 Deluxe Paint

Correva l'anno 1985, ai tempi la computer grafica era ancora tutta da definire ed inventare. Il primo Macintosh era appena stato inventato, ma questa prima versione era dotata di uno schermo monocromatico mentre la prerogativa dei 16 colori era affidata ancora al fratellino minore, l'Apple II. Il personal computer IBM muoveva i suoi primi passi e il numero dei colori Continue Reading

Quando le memorie erano poco elettroniche

Se apriamo oggi il nostro personal computer per espandere la memoria, notiamo che le memorie sono degli integrati (RAM) saldate, nella stragrande maggioranza, su delle piccoli circuiti stampati che si alloggiano senza fatica sulla scheda madre. In informatica la memoria RAM è l'acronimo inglese di Random Access Memory, o meglio, una memoria ad accesso casuale. E' un tipo di memoria Continue Reading

Il sidecar

Con questo termine tanti penseranno alle motociclette, ma vi assicuro che negli anni '80 un fabbricante di computer, la Commodore, inventò un curioso aggeggio l'A1060 che aveva come "nomignolo' il Sidecar. Perché si chiamava Sidecar e cosa faceva questa curiosa scatola? L'Analogia con il sidecar delle motociclette è presto spiegato: Questo add-on permetteva di potenziare l'allora Amiga 1000 rendendolo compatibile Continue Reading

Un computer “Country”

Era il 1977 quando nasceva la ALTOS, una società americana fondata da David G. Jackson e Roger William Vass Sr. Si è concentrata su piccoli computer multiutente, a partire da derivati multiutente di CP/M, e in seguito includendo macchine basate su Unix e Xenix. Nella sua offerta pubblica iniziale del 1982 al NASDAQ, la società ha raccolto 59 milioni di Continue Reading

Come eravamo

Negli anni '80 quando si affacciarono timidamente nelle nostre case i primi computer, cosa ci permettevano di fare? Sicuramente non esistevano ancora tutte le applicazione alle quali oggi siamo abituati. Internet era una rete ancora sperimentale nata da Arpanet, una rete voluta dal governo americano per scopi militari. Per fare le prime mosse con queste prime macchine era quasi necessario Continue Reading

C’era una volta

Tanti anni fa, presso il museo della scienza e della tecnica Leonardo da Vinci di Milano, c'era il padiglione "informatica". Giustamente, visto che noi lavoriamo e viviamo, circondati dai computer, mi è sembrato giusto chiudere questo padiglione. Non capisco per quale motivo, in Italia, i musei sulla storia dell'informatica siano così pochi oppure aperti occasionalmente. All'estero è tutta un'altra musica, Continue Reading

Un computer dal futuro

Quando abbiamo visto negli anni '70 la serie televisiva italo-britannica Spazio 1999, abbiamo pensato al 1999 come un futuro ancora tutto da inventare. Una base lunare alla deriva nell'universo dove c'era un'unico supercomputer dai poteri straordinari. Era un computer che occupava tutta una parete, e il suo ingegnere David Kano lo accudiva come se fosse una sua creatura. L'incredibile di Continue Reading

Ultimi ritrovamenti

Come ho accennato nel mio documentario sulla macchina da calcolo "L'uomo contemporaneo abituato ormai a usare con naturale dimestichezza calcolatori super veloci, a navigare in rete, comunicare con Blog e Web, proiettati in un mondo elettronico quanto mai evoluto....", ma vi ricordate com'erano i modem negli anni '80? Ho trovato un "Adattatore telematico" per il Commodore 64, allora si chiamavano Continue Reading

Una storia triste

ecco come trovo talvolta un computer abbandonato da anni. E' una passione ripulirlo accuratamente, controllarlo e riaccenderlo per la prima volta dopo chissà quanto tempo! (Da notare l'immagine con i due computer olivetti dove il primo è già stato ripulito)

Consigli per il weekend

Se volete passare un fine settimana diverso dal solito vi consiglio di visitare il museo Tecnologic@mente ad Ivrea. Un museo che ripercorre la storia della gloriosa Olivetti. Questo museo è aperto il primo weekend del mese dalle ore 15 alle 19. Vi sono esposte tutte le macchine da scrivere Olivetti, le addizionatrici meccaniche di Natale Capellaro, la gloriosa Programma 101, Continue Reading

Un brutto male affligge i nostri amati Amiga

Le batterie tampone, che servono per mantenere la data e l'ora a computer spento, perdono con il tempo l'acido in esse contenute. In questo modo si causano danni alle schede talvolta anche gravi! In questi casi, oltre a sostituire la batteria incriminata, si rende necessario ricostruire alcune piste corrose, e nei casi peggiori, bisogna pure sostituire gli zoccoli adiacenti alla Continue Reading