Polaroid Palette

Con il termine slide pensiamo subito ad una presentazione con Powerpoint, ma cosa significa veramente la parola slide?
Se andiamo a scorrere il dizionario, Slide significa letteralmente:

1. diapositiva
2. lucido per lavagna luminosa
3. schermata di un programma di presentazione elettronica

L'ultimo termine è sicuramente una definizione giovane per il nostro dizionario, tanto non è vero che nelle vecchie edizioni neppure esisteva.
Venticinque anni fa nessuno sapeva cosa fossero le slide: quando si doveva fare una presentazione pubblica ci si affidava alle care e vecchie diapositive. Si preparavano uno o due caricatori con quei quadrettini che montavano, nel telaietto di carta prima e poi di plastica, dei positivi su pellicola e li si proiettava nel buio di una sala.
E' facile intuire che le prime proiezioni non erano che degli scatti fotografici ottenuti inquadrando direttamente un progetto grafico realizzato a mano su di un cartoncino rigido.

Ma con l'avvento del computer, come potevamo trasferire quelle prime proiezioni grafiche su di un supporto per poterle proiettare?
Tenete presente che il videoproiettore è anch'esso una giovane invenzione, venuta dopo i personal computer, ed il costo dei primi esemplari non era di certo alla portata di tutti.
Pure le stampanti laser che potevano stampare dei lucidi a colori per proiezioni erano ancora in fase di studio. 
Difficile fotografare direttamente lo schermo del computer perché spesso l'immagine appariva con una fastidiosa riga di scansione dovuta alla diversa frequenza dell'otturatore rispetto al quadro del cinescopio televisivo.

Quindi, lo strumento principe per realizzare le diapositive, ma anche foto a colori per documentare un progetto creato al computer, era il Polaroid Palette. Il dispositivo era, in pratica, un contenitore con un mini video, un tubo catodico a colori, a cui si poteva collegare una macchina fotografica, magari proprio una Polaroid per avere un risultato immediato, oppure dotarlo di un dorso a 35 mm. per ottenere immagini più accurate come per esempio le famose diapositive.
Lo strumento era molto costoso, e diffuso, per quanto ho potuto vedere, soprattutto in ambito medico.
Infatti non era diffuso molto a livello personale e pochi se lo potevano permettere.

Oggi fare delle slide è molto semplice, meno machiavellico, ed il risultato è sicuramente più accattivante!