Questa linea temporale esplora cronologicamente la storia dei supporti di memoria. 

In informatica, nell’ambito dell’architettura dei calcolatori, si distinguono due tipi di memoria: la memoria primaria, che lavora a più diretto contatto con il processore, costituita fondamentalmente da memoria RAM, memoria ROM, memoria Cache, e la memoria secondaria o memoria di massa, i cui maggiori rappresentanti sono gli hard disk, ma anche supporti rimovibili come dischi floppy, CD, DVD, nastri magnetici, memorie flash di ogni tipo ed altro ancora.

Buona consultazione!

da 2 Mb a 128 Gb2005

Micro SD

Micro SD

La MicroSD, contrazione di Micro Secure Digital, prima conosciuta con il nome TransFlash o T-Flash, è una scheda di memoria dalle dimensioni estremamente ridotte, ancora più contenute delle MiniSD Card.

Le microSD sono state realizzate pensando soprattutto ad espandere la memoria dei telefonini di nuova generazione con funzioni multimediali e forti esigenze di leggerezza e bassi consumi. Possono essere comunque ritrovate nella maggior parte dei dispositivi elettronici più disparati.

da 32 Gb a 2 Tb2011

XQD

XQD

XQD è un formato di memory card sviluppato principalmente per l’impiego in telecamere ad alta risoluzione e fotocamere digitali con necessità di un elevato transfer rate. Le card XQD utilizzano come interfaccia di trasferimento dati il bus PCI Express, ed hanno una velocità di lettura/scrittura da 1 Gbit/s (125 Mbyte/s) fino a 4 Gbit/s (500 Mbyte/s) e di capacità fino a 2 TB nella prima versione, e una velocità di trasferimento dati fino a 8 Gbit/s (1000 Mbyte/s) nella versione 2.0. Il formato è stato annunciato nel mese di novembre 2010 da SanDisk, Sony e Nikon. La specifica finale è stata annunciata nel dicembre del 2011.

Come si sono trasformati i supporti di memoria nell’arco di 33 anni? 

E’ interessante fare un piccolo paragone confrontando un Hard Disk di un computer IBM del 1988 con un Hard Disk dell’ultima generazione.

200Mb – 44 Kg.

Confrontiamolo con un moderno HDD da 320Gb!

Tale disco è l’equivalente di 1600 dischi IBM del 1988 e pesa solamente 109 Gr.

32000Mb – 0,109 Kg.

Pensate che nel 1955 il primo HDD della IBM di soli 5 Mb. pesava più di una tonnellata ed era grosso come un’armadio a tre ante. Aveva cinquanta dischi da 24 pollici!

Per avere la stessa capacità, nel 1988 il nostro disco da 320Gb sarebbe paragonabile a questo piccolo sassolino! 

Se vogliamo ottenere la stessa capacità del nostro moderno Hard Disk utilizzando la tecnologia del 1988 avremmo un hardware dal peso complessivo di 70,4 Tonnellate!

Masso da 70 Ton.

Naturalmente l’evoluzione è in continuo sviluppo, ora gli stessi dischi si misurano in Terabyte.

Un Terabyte è l’equivalente di 1000000 Mb, pensate come sarebbe il nostro Hard Disk IBM se dovesse contenere 4 Terabyte!