La Pascalina

Nel 1642 il filosofo francese Blaise Pascal, volendo facilitare il lavoro del padre ispettore delle tasse, realizzò senza conoscere il lavoro di Schickard, una macchina simile in grado però di fare solo addizioni e sottrazioni.
Questa macchina venne chiamata “La Pascaline”. Era composta da una serie di ruote dentate indicanti le unità, le decine, le centinaia e così via, ed ognuna era divisa in dieci settori dallo 0 al 9.